IMC!


Contenuti


Foto

 







Curiosando...
Novita  Novità Link  Link Blog  Blog English  Español 

Edipo, la forza del destino

La storia di Edipo, rielaborata dagli autori tragici del V sec, è una delle tragedie più celebri della letteratura greca. Laio, re di Tebe, apprende da un indovino che un giorno suo figlio lo ucciderà. Decide così di ucciderlo e lo abbandona su un monte, dove il bambino viene però trovato da un pastore e allevato dal re di Corinzio. Divenuto adulto, Edipo apprende dall' indovino di Delo che avrebbe ucciso il padre e sposato la madre e decide quindi di fuggire da quelli che crede i suoi genitori. Durante il viaggio verso Tebe, uccide in una lite un viandante, che è in realtà suo padre. Giunto a Tebe, libera la città dalla Sfinge, che proponeva indovinelli ai passanti e divorava coloro che non sapevano rispondervi. In premio riceve il trono e la mano della regina Giocasta, che è in realtà sua madre. Dopo alcuni anni, l' ira degli dei si abbatte su Tebe con una epidemia di peste, e l' indovino Tiresia svela la verità su Edipo. Giocasta si impicca disperata, mentre Edipo si acceca per il rimorso e viene cacciato dai figli dalla città, dopo averla maledetta.

Il mito di Edipo si basa su una credenza popolare secondo la quale nessun uomo può sfuggire al suo destino. In origine il mito era costituito solo dalla storia di un figlio che, compiendo il destino, uccide il padre senza riconoscerlo. Gli altri episodi si sono aggiunti successivamente.

Il mito della Sfinge ebbe sempre grande successo sia nell' antichità che nel Medioevo, fino ai giorni nostri. La fortuna del mito di Edipo è invece legata soprattutto ai grandi autori di tragedie greci. Essi hanno fatto della tragedia di Edipo la tragedia dell' umanità, priva di certezze ed esposta ai rischi più imprevedibili. Edipo diviene un nuovo eroe, che non si basa sulla forza o sul coraggio, ma sul saper affrontare fino in fondo il proprio destino ed il proprio dolore.

Per gli antichi Edipo non è ne colpevole, ne innocente, ma vittima del Fato, cioè del destino immutabile, al quale uomini e dei non possono opporsi. L' uomo può solo limitarsi a conoscerlo, tramite gli indovini.

Durante l' antichità, il principale mezzo di diffusione del mito furono le tragedie greche, in particolare di Sofocle. Con il Medioevo però gli scrittori non seppero più leggere il greco ed il racconto venne sostituito da un lungo romanzo, il romanzo di Tebe, tra i primi scritti nel Medioevo. Il mito di Edipo ispirò non solo tragedie, opere letterarie e film, ma fu anche utilizzato in psicoanalisi dal medico austriaco Sigmund Freud per indicare l'omonimo complesso, un insieme di sentimenti di attaccamento nei confronti della madre e di gelosia e ostilità nei confronti del padre. Questo periodo trascorre generalmente senza traumi ed è indispensabile al bambino per formare la sua sessualità e la sua personalità.

Molti inoltre si sono chiesti se Edipo abbia veramente meritato le terribili sofferenze che ha dovuto sopportare. Lo stesso Sofocle non ha risposta, ma conclude la commedia Edipo Re traendone una morale, e cioè che prima di ritenere felice un uomo, bisogna aspettare che la sua esistenza sia conclusa, poichè non è mai possibile sapere cosa gli riserva il destino.





Commenti

1 - Fratelu Kamal incazatuMar 26 Mag 2015 - 10:06:44  

Bho io haberi sentitu che haberi inqulatu la madri ma io non haberi capitu bene. fanculo italgliano, i voleri andare ad 'msterdm


2 - Fratelu AbdulMar 26 Mag 2015 - 10:04:35  

Nu, io mai haberi senditu barlari di edipu. Cazu è questi sfighadi??


3 - Fratelu KamalMar 26 Mag 2015 - 10:02:47  

giau a dudi, io haberi abena finitu di legiere questu comentu a Edipu. Ma chi casu è Edipu? fratelu Abdul, tu conosceri Edipu?


4 - TROLLOLLOLMar 26 Mag 2015 - 10:01:02  

eevviiiiva lle zocchhhiiii!!!! staa per finire la scuolaa


5 - ZocchiMer 13 Mag 2015 - 12:50:59  

siamo ritornateeee con i nostri commenti utili alla società italiana ormai in declino
in culo a evriuan


6 - Suora di clausuraMar 09 Dic 2014 - 12:57:03  

Don Marco è fik


7 - Vaccona col gelato sul paMar 09 Dic 2014 - 12:55:31  

Mi piace da leccare :D


8 - Vaccona col gelato sul paMar 09 Dic 2014 - 12:55:29  

Mi piace da leccare :D


9 - Vaccona col gelato sul paMar 09 Dic 2014 - 12:55:29  

Mi piace da leccare :D


10 - Vaccona col gelato sul paMar 09 Dic 2014 - 12:55:28  

Mi piace da leccare :D


11 - Vaccona col gelato sul paMar 09 Dic 2014 - 12:55:26  

Mi piace da leccare :D


12 - Totano eterosessualaMar 09 Dic 2014 - 12:53:34  

CC ha un culo pomposo


13 - Bastarda asexualMar 09 Dic 2014 - 12:51:31  

Omer, ti amo ihihihihihihihihihihihi <3


14 - Bastarda asexualMar 09 Dic 2014 - 12:51:29  

Omer, ti amo ihihihihihihihihihihihi <3


15 - Zocchi castoroMar 09 Dic 2014 - 12:46:50  

fiko xD


16 - Bumix CalamaroMar 09 Dic 2014 - 12:43:14  

Interexante
ihihih


17 - Bumix CalamaroMar 09 Dic 2014 - 12:43:13  

Interexante
ihihih


18 - Bumix CalamaroMar 09 Dic 2014 - 12:43:12  

Interexante
ihihih


19 - Bumix CalamaroMar 09 Dic 2014 - 12:43:11  

Interexante
ihihih


Scrivi un commento

Pui scrivere quì sotto un commento all'articolo che hai appena letto. Non sono abilitate smile, immagini e link. La lunghezza massima del commento è 4000 caratteri. La buona educazione è benvenuta, tutti i commenti offensivi saranno cancellati.

Your comment (lascia bianco!):
Utente (max 25 caratteri, obbligatorio)
Sito web (max 255 caratteri, facoltativo)
e-Mail (max 255 caratteri, facoltativa, non sarà pubblicata) Your opinion (lascia bianco!):
Commento (max 4000 caratteri, obbligatorio):





Valid HTML 4.01 Transitional
E-Mail - 67.55 ms

Valid HTML 4.01 Transitional